Monday, 20 December 2010

Riding the green hills


Riding the Paciano's green hills by horse

20 horses, 15 hills, more than 500 kms, from 1 hours trail to 2 days...
don't miss this experience.

Fontanaro's guest will receive a special treatment!

Special price for weekly lessons


More info: Tanja Dominioni

Loc. Strigaia

06060 Paciano PG

(+39)329/7924783


Just 3 minute far from il fontanaro, 15 by walking



Please watch the video and think on it...


http://www.youtube.com/watch?v=kYbiR_-8dFA




In Italiano


A cavallo tra le verdi colline di Paciano!


20, cavalli, 15 colline, 500 kilometri da percorrere, gite della durata di da un'ora e fino a due giorni. Prezzi speciali sulle lezioni settimanali, e trattamenti speciali per gli ospiti del Fontanaro, questo il maneggio e centro di equitazione di Dominioni, proprio nella collina di fronte il Fontanaro.


Ci si arriva in macchina in 3 minuti, o con una passeggiata di 15 minuti.


Info:

More info: Tanja Dominioni

Loc. Strigaia

06060 Paciano PG

(+39)329/7924783




Piero della Francesca: Frescoes of the Legend of the True Cross in Arezzo




The Basilica of San Francesco was built in the second half of 13th century, is a building in stones and brick in simple gothic style, its construction was finished in 14th century, while the bell tower was added in 16th century. The Basilica has one navata and encloses one of the masterpiece of all the renaissance painting, the Bacci Chapel with the cycle of frescoes of the Legend of the True Cross, painted from Piero della Francesca between 1452 and 1466. The topic of the cycle is drawn from the Golden Legend of Jacopo da Varagine. The frescoes are placed on three levels on the sidewalls and on the bottom, in the disposition of the scenes, Piero della Francesca did not respect the chronological course but it developed the symmetry between the several painted scenes: up are represented the scenes in the open air, in the center are court scenes and in the low side are battle scenes.

In the Basilica are other chapels between which the Tarlati Chapel with an Annunciation attributed to Luca Signorelli, in another chapel is a Crucifix painted from a contemporary of Cimabue and in another one is the funeral monument to jurisconsult Francesco Roselli (15th century). Much beautiful is also the rose-window of the facade of the Basilica with a glass window executed in 1524 from Guillaume de Marcillat (1475-1529) that represents San Francesco and Pope Onorio III.

TIMETABLE FOR VISIT OF THE CAPPELLA BACCI-LEGEND OF THE TRUE CROSS:

The visit is carried out every 30 minutes and has a maximum duration of 30 minutes, no more than 25 visitors at time are allowed.

Opening time: April-October: from Monday to Friday 9/18.30; Saturday 9-17.30; Sunday 13-17.30; November-March: from Monday to Friday 9/17.30; Saturday 9-17; Sunday 13-17. Closed: 1 January, 13 June; 4 October; 25 December.

Reservation obligatory. Ticket: 6 €


The Biography

Piero della Francesca, whose true name was Piero di Benedetto de’ Franceschi, was probably born in 1412 in Borgo San Sepolcro – the former name of Sansepolcro – in the upper Valley Tibertina on the border between Tuscany and Umbria, into a family of merchants who traded leather and wool and, later on, held a “guado” (dye-cleaner’s shop) which the Republic of Florence had created a monopoly on.
Being the first son, Piero was expected to walk in his father’s footsteps; however, he soon preferred to pursue his artistic vocation. Piero learnt the basic rudiments of art in his native town, where he was trained by the only artist working there at the time: Antonio di Anghiari, as it can be inferred from a document, certifying payment (dated 21st October 1436) for an order for papal coats of arms and flags for the doors and towers of Borgo San Sepolcro, bearing the names of Antonio and Piero della Francesca. In his early training years, he also studied maths, which would later prove to be fundamental for the development of his painting technique; just like all merchants’ sons, he was sent to “an arithmetic primer teacher”, namely a teacher of maths, algebra and geometry, so as to learn to keep trade accounts. He worked as an apprentice painter in a traditional and provincial environment, which gave little stimulus to such a young talented artist, who thus soon left home and began travelling.
The date of 12th September 1439 was a milestone in the early years of Piero della Francesca and thus also in the Renaissance: on said date, in fact, it is proven that Piero was in Florence, where he worked with Domenico Veneziano on the frescoes of the Main Chapel in the Church of Sant’Egidio, representing The Stories of the Virgin Mary (the painting was later lost), which would strongly influence Piero’s training. In truth, Piero had already worked with Domenico Veneziano as his pupil; quite probably, they had already worked in Perugia in 1438, when Veneziano was engaged in painting “a room in the Baglioni’s house”, the powerful masters of the town, as recalled by Vasari. Unfortunately, these frescoes have been lost. At the time of Piero’s stay in Florence, when the cultural environment of the town was flourishing, the young artist had the chance of observing the most important artists of the time, acquiring experience and knowledge which deeply influenced both his exceptional personality as a painter and his humanistic culture; moreover, at the time, the Council was being held in Florence, thus drawing together the Christian West and the East to discuss the Holy Trinity. Representatives of the Greek world paraded through the town, bringing a wide range of suggestions, costumes and colours which stroke deep in Piero’s life. On said occasion, Piero met Pope Eugene IV and his Court’s humanists, among whom Leon Battista Alberti.
In 1442, the artist went back to Sansepolcro and stood for civic magistracy offices. In the meantime, his town passed under the rule of Florence, having been surrendered by Pope Eugene IV in 1441, who was highly indebted due to the Council’s expenses. In 1445, Piero was commissioned the Polyptych of Mercy. In 1450, he signed and dated the painting San Girolamo di Berlino and then wrote the Treaty of Abaco. From those years onwards, his career developed around Sansepolcro, Arezzo and the most important Courts between the Adriatic Coast and Umbria, where he found intelligent merchants interested in giving also a cultural legitimation to their conquests. Moreover, Piero’s long stays away from Borgo profoundly prompted the creation of new local schools, independent of the Florentine style.

After staying in Pesaro and Ancona - where he went back in 1450 to paint the frescoes in Cappella Ferretti in San Francesco – he went to Loreto (as documented by Vasari), where he was commissioned a fresco for the sacristy of the Church of Santa Maria. However, Piero fled the plague-ravaged region between 1447 and 1452, leaving his work unfinished. As reported by Vasari, Piero also created other works in San Ciriaco (Ancona). Hence, Piero stayed in Marche on several occasions, independently of his commitments in Urbino. This accounts for his profound impact on the area’s local painting.
Piero then moved to Ferrara, at Lionello d’Este’s Court, who died leaving everything in the hands of his brother Borso. The destruction of Piero’s frescoes at the Estensi Court and in Sant’Andrea in Ferrara, was one of the most serious losses of his works, among many others.
Piero found a stimulating environment at the Court in Ferrara, where he met the humanist Guarino da Verona; the Court, in fact, was also a model of humanist culture. Other than taking part in the lively debate on art, Piero was allowed to study the gems and coins collected by Duke Lionello, contributing to the secular programme of the small study of Belfiore. It was precisely in Ferrara that a painting by Rogier Van der Weyden was kept at the time. This allowed Piero to observe the great Flemish artist’s eye for detail and his command of oil painting. In 1451, Piero left Ferrara for Rimini, which was under the rule of the Malatesta, where he was commissioned the votive fresco of Sigismondo Pandolfo Malatesta in Tempio Malatestiano. In Rimini, Piero took part in the humanist restoration of the Tempio conceived by Leon Battista Alberti, namely the humanist and artist who, besides leaving important architectural masterpieces in Florence, deeply affected the Courts of Mantua and Urbino.
Shortly after completing the fresco in Rimini, he worked on the cycle The Legend of the True Cross in San Francesco in Arezzo, which was started after 1452, the year when Bicci di Lorenzo died (he had been entrusted by the Aretine Bacci family to decorate the choir of the chapel). Part of the vault had already been completed.
In 1455, Piero was in Rome, painting frescoes in the Vatican for Nicholas V. He continued to work in the Vatican Palace also under Pius II, as confirmed by a receipt of payment. Unfortunately, these paintings were destroyed to leave room for other paintings by Raphael. In Rome, Piero met Francesco del Borgo, an architect and expert in mathematical studies, who was also in charge of modernizing the Basilica of Santa Maria Maggiore, where Piero’s decoration of the vault of the Chapel of San Michele can still be seen. In Rome, Piero was prompted to study perspective, and copied and illustrated Archimedes’ treaty on the spiral, and also began drafting his treaty de Prospectiva Pingendi. Quite probably, Piero had already been to Rome for the Jubilee in 1450; said trip is not documented though is quite likely, given the Roman elements traced in his early 1450s paintings (Baptism of Christ and the first phase of the cycle of San Francesco in Arezzo).
In 1467, Piero was in Sansepolcro, where he held new public offices; the following year, he fled the plague and went to Bastia, where he painted a banner.
In 1469, Piero della Francesca was in Urbino at Federico da Montefeltro’s Court, where he was entrusted to complete an altar table for the Corpus Domini Confraternity, for which Paolo Uccello had painted the foot-pace. He later returned to Urbino between 1474-1478: at an increasingly Dutch court, Piero was able to strike a unique balance between his sense of shape and the new suggestions of the time. His two portraits of the Dukes of Montelfetro are one of the most renown works of the time, the synthesis of different trends combined in a unique painting technique. The Altar-piece of Brera and the Virgin Mary of Senigallia date back to the time he spent in Urbino.
In 1478, Piero went back to Sansepolcro, where he received payment by the Brotherhood of Mercy for a Virgin Mary frescoed on a wall between their church and the hospital.
The painter stayed in Sansepolcro until 1482, where he held important and prestigious public roles; documents also prove that the painter was quite wealthy at the time. On April 22nd , he moved to Rimini – for unknown reasons – where he rented a house with a back-garden and a well. In the last years of his life, Piero gradually withdrew from public roles, concentrating on the final draft of his treaty on regular solids, which he completed in 1485. He then codified the rules of perspective and maths as a guide for future artists, and wrote two fundamental works: De Prospectiva Pingendi (dedicated, quite probably, to Duke Federico da Montefelto) and Libellus de quinque corporibus regularibus, recently retrieved from the Urbino code 263 of the Vatican Library.
He probably stopped painting due to poor eyesight, and eventually turned blind. Yet, in 1487, he still managed to personally write his own will. Piero della Francesca died on 12th October 1492, the day when Columbus discovered America.

In Italian:
La Basilica di San francesco, edificata a partire dalla seconda metà del XIII secolo è un edificio in pietre e mattoni in semplice stile gotico, la sua costruzione fu terminata nel XIV secolo, mentre il campanile fu aggiunto nel XVI secolo.

La Basilica è a una navata e racchiude uno dei capolavori di tutta la pittura rinascimentale, la Cappella Bacci con il ciclo di affreschi della Leggenda della vera Croce, dipinti da Piero della Francesca tra il 1452 ed il 1466.

Il tema del ciclo è tratto dalla Leggenda Aurea di Jacopo da Varagine. Gli affreschi sono posti su tre livelli sulle pareti laterali e sul fondo, nella disposizione della scene, Piero della Francesca non rispettò l'andamento cronologico ma sviluppò la simmetria fra le varie scene dipinte: in alto sono rappresentate delle scene all'aperto, nel centro scene di corte e in basso scene di battaglia.

Nella Basilica sono altre cappelle tra cui la Cappella Tarlati con un Annunciazione attribuita a Luca Signorelli, in un altra cappella è un Crocifisso dipinto da un contemporaneo di Cimabue e in un altra ancora è il monumento funebre al giureconsulto Francesco Roselli (XV secolo).

ORARIO DI VISITA DELLA CAPPELLA BACCI-LEGGENDA DELLA VERA CROCE:

La visita si effettua ogni 30 minuti e ha una durata massima di 30 minuti ed e' consentita a non piu' di 25 visitatori per volta.

Orario: Aprile-Ottobre: da lunedi a venerdi 9/18.30; sabato 9-17.30; domenica 13-17.30; Novembre-Marzo: da lunedi a venerdi 9/17.30; sabato 9-17; domenica 13-17. Chiuso: 1 Gennaio, 13 Giugno; 4 Ottobre; 25 Dicembre.

E’ obbligatorio prenotare l’entrata. Costo del biglietto 6 €


Wednesday, 15 December 2010

Begin a new Season of wellness.



In english:

Ring in the new year in the warmth of our waters;

Begin a new Season of wellness.

Evening's program:

Welcome cocktail
Live music for the entire evening
Spumante and Holiday sweets at midninght
Spaghetti at 2 AM
Hot doughnuts at 4 AM
Bath in the thermal pools Closure: 5 AM
Cost: 60 euro per person (including locker) Children under 6 30 euro; over 6, same fee as adults

Places are limited and reservations can be made by phone at +30 0577/724091 or by email at infoterme@termeaq.it.

Payment shall be made upon reservation through bank transfer or directly at our spa. Details for bank transfer will be communuìicated upon reservation.

The entrance tickets reserved will be sent to the address of the person who made the reservation, following receipt of fax containing copy of payment at + 39 0577/725470


In Italian:

Brinda al nuovo anno nel tepore delle nostre acque,inizia una nuova stagione per stare bene.


Programma della serata: Brindisi di benvenuto
Musica dal vivo per tutta la serata
Spumante e dolci natalizi a mezzanotte
Spaghettata alle ore 2.00 di notte
Bomboloni caldi alle 4.00 di notte
Bagno nelle piscine termali
Chiusura impianto alle ore 5.00 di mattina.

Costo 60 euro a persona.(comprensivo di armadietto)
Bambini da 6 anni compiuti ingresso come adulti, sotto 6 anni 30 euro.

La serata è a numero chiuso e si accettano prenotazioni per telefono al n. 0577/724091 o per email infoterme@termeaq.it.

Il pagamento dovrà essere effettuato al momento della prenotazione tramite bonifico bancario o direttamente presso la nostra sede.
Gli estremi per il bonifico verranno comunicati al momento della prenotazione.

I biglietti prenotati verranno inviati all'indirizzo del cliente che ha provveduto alla prenotazione, dopo che quest'ultimo avrà inviato via fax al n. 0577/725470 copia dell'avvenuto pagamento.

Capodanno 2010, colazione al museo!



Colazione al museo!

Un cappuccino a regola d'arte

Venerdì 1° gennaio 2010, dalle ore 10,30 alle ore 12,30

MAEC, Piazza Signorelli Cortona (AR)

Dopo il successo degli scorsi anni, il MAEC, Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona, torna a proporre "Colazione al museo", l'originale iniziativa ideata ed organizzata da Terretrusche. Senza costi aggiuntivi al biglietto d'ingresso, quanti visiteranno il museo la mattina del 1 gennaio, potranno gustare le squisitezze offerte nella splendida cornice del salone Mediceo, elegantemente allestito per l'occasione, allietati da musiche natalizie. Tema della Colazione 2010 è "un cappuccino a regola d'arte". Protagonista del ricco buffet di capodanno sarà infatti il cappuccino, decorato con maestria e buon gusto dal Maestro del caffè Giacomo Vannelli, in grado di realizzare oltre 25 differenti motivi decorativi. Il maestro disporrà di Latte Mukki, selezione Mugello e di pregiate varietà di caffè Illy. Il cappuccino sarà accompagnato dalle specialità della Pasticceria Vannelli di Camucia: dalla famosa "Torta Cortona" alla prelibata pasticceria mignon, meringhe e croissant...fino al gran finale con la "torta MAEC" che s'ispira alla "tabula cortonensis", prestigioso reperto etrusco custodito nel museo di Cortona. A chi preferisce il salato, il ristorante Tonino propone triangolini di focaccia farcita, pan brioches al salmone o al prosciutto, fichi mielati al pecorino e pinoli, storione marinato alle erbette ed altre prelibatezze...il tutto accompagnato dai prestigiosi vini D.O.C. Cortona, gentilmente offerti dal Consorzio di Tutela. "Un cappuccino a regola d'arte" è un'occasione in più per visitare il MAEC, Museo dell' Accademia Etrusca della Città di Cortona, che si colloca fra i più importanti del centro Italia, il principale della provincia di Arezzo ed uno dei pochi musei aperti al pubblico nel giorno di capodanno.
Il museo resterà aperto sino alle ore 17,00.

Per informazioni:
Terretrusche, vicolo Alfieri 3 – 52044 Cortona (AR)
Tel. 0575 605287 – e-mail: info@terretrusche.com

New Year's Day Jazz Free Concert at Castiglion del Lago


In English:

New Year's Day free Jazz Concert

in Palazzo della Corgna at

Castiglion del Lago

The Blau Starring jazz quintet will play at New Year's Day concert at Palazzo della Corgna (village center) on the 1st if January from 9.30pm.

Some info about the place, Palazzo della Corgna:

The Palazzo della Corgna is a monumental complex of great historical and artistic importance. It was created between the 16th and 17th centuries by Galeazzo Alessi around the existing nucleus of Palazzetto Baglioni, probably under the supervision of Vignola.

The Palazzo contains one of the major painting cycles of the late Mannerism in Umbria and Tuscany. Covering over 1200 square meters, this cycle was painted to celebrate the glorious achievements of the condottiere Ascanio della Corgna with themes dear to the 16th century: valiant feats by Romans heroes and scenes from Greek mythology.

Today most of the frescoes by Niccolò Circignani, known as Pomarancio, that embellish the halls of the Palazzo have reacquired their former splendor through a meticulous restoration project.

The name derives from the medieval fortress built around 1250 and called “Castello del Leone” (Lion Castle) because of its pentagonal shape inspired by the constellation Leo.

Some history about the village Castiglion del lago

• Etruscan period: the village is small in size, probably located at the far end of the promontory toward the lake.

• Roman period: it is a station and camp along the Via Cassia Aretina.

• 10th cent.: Castiglione is mentioned as a fortified village with the name of “Castello Chiugino”.

• 1247: the village is destroyed by the Ghibelline armies of Arezzo and Cortona. At the same time Arezzo begins rebuilding the village, calling it “Castello del Leone”, with the intent of creating a fortified stronghold midway between Rome and Florence.

• 1550: Pope Julius III establishes the Marquisate of Castiglione and of Chiugi, giving the entire territory as a gift to his sister Giacoma, wedded to Francesco della Corgna. Their sons, Ascanio and Fulvio, distinguish themselves in military and ecclesiastic careers, respectively. Fulvio becomes a cardinal, and Ascanio, an expert military engineer, obtains the title of marquis.

• 1550-1565: the period of urban and architectural renewal in Castiglione. Ascanio makes ambitious plans to enlarge the 15th-century Palazzetto Baglioni to become the home of a sumptuous court.

• 1617: the Marquisate is promoted to a Duchy.

• 1647: with the death of Fulvio della Corgna the dynasty dies out as well, and with it the Duchy of Castiglione and Chiugi. A papal legate is appointed and the Ducal Palace becomes the property of the Apostolic Camera.

• 1870: the Commune becomes the owner of Palazzo della Corgna.

In Italiano:

Concerto Jazz gratuito per iniziare bene l'anno al palazzo della Corgna di Castiglion del Lago. L'inizio è previsto per le 9.30 e l'ingresso è gratuito.

Alcune curiosità sul Palazzo della Corgna

Il nome deriva dalla fortezza medievale eretta verso la metà del Duecento e chiamata “Castello del Leone” per la sua forma pentagonale ispirata alla costellazione del Leone.

Di grande rilevanza storico-artistica. è l’imponente complesso monumentale di Palazzo della Corgna, ampliato fra Cinque e Seicento da Galeazzo Alessi sul preesistente nucleo del Palazzetto Baglioni, con la probabile supervisione del Vignola.

Il Palazzo racchiude uno dei maggiori cicli pittorici del tardo manierismo umbro-toscano.

Una superficie di oltre 1200 mq. è stata dipinta per celebrare le gesta del condottiero Ascanio della Corgna con temi cari al XVI secolo: valorose imprese di eroi romani e scene ispirate alla mitologia greca.

Oggi la maggior parte degli affreschi di Niccolò Circignani, detto il Pomarancio, che ornano le sale del Palazzo, sono restituiti al loro antico splendore grazie a un attento lavoro di recupero e restauro.

Il Palazzo Ducale è collegato alla Rocca medievale da un camminamento che si snoda lungo le mura e che fu coperto nel 1617, durante il marchesato dei Della Corgna.

La Rocca del Leone è una fortezza medievale dalla singolare forma a cinque punte che ricorda la costellazione del Leone.

Edificata per volontà di Federico II a partire dal 1247, costituisce uno dei migliori esempi dell’architettura militare del Medioevo umbro.

La sua collocazione su uno sperone calcareo che domina il Trasimeno si è rivelata di grande importanza strategica durante le numerose guerre per il dominio del territorio combattute dalle signorie toscane e perugine.

Da vedere nel borgo, all’estremo opposto del Palazzo Ducale, anche la Chiesa di S. Maria Maddalena, costruita nel 1836 su progetto dell’architetto Giovanni Caproni.

Al suo interno sono conservate una “Madonna del Latte” di scuola senese del ‘300, una tavola che raffigura la Madonna con il Bambino, attribuita ad un allievo del Perugino e recentemente restaurata, e affreschi di Mariano Piervittori dipinti dopo il 1850.

Di epoca barocca (prima metà del ‘600) è invece la Chiesa di S. Domenico: edificata per volontà del duca Fulvio Alessandro, offre al visitatore uno splendido soffitto a cassettoni e numerosi dipinti del XVII secolo.

La Storia

Periodo etrusco, il borgo è un centro di modeste dimensioni, localizzato probabilmente all’estremità del promontorio verso il lago.

Periodo romano, è stazione ed accampamento lungo la via Cassia Aretina.

Sec. X, Castiglione è citata come borgo fortificato con il nome di “Castello Chiugino”.

1247, il borgo è distrutto dagli Aretini e dai Cortonesi, ghibellini. Contemporaneamente inizia la ricostruzione col nome di “Castello del Leone” da parte degli Aretini, che intendono creare un punto d’appoggio fortificato a metà del percorso tra Roma e Firenze.

1550, Papa Giulio III istituisce il Marchesato di Castiglione e del Chiugi donando tutto il territorio alla sorella Giacoma, sposata a Francesco della Corgna. I figli di questi, Ascanio e Fulvio, si distinguono rispettivamente nella carriera militare ed ecclesiastica. Fulvio diviene cardinale e Ascanio, esperto di fortificazioni, ottiene il titolo di marchese.

1550-1565, è il periodo del rinnovamento urbanistico e architettonico di Castiglione. Il quattrocentesco Palazzetto Baglioni è ampliato per diventare dimora, secondo l’ambizioso progetto di Ascanio, di una splendida corte.

1617, il Marchesato è elevato al rango di Ducato.

1647, Con la morte di Fulvio della Corgna si estingue la dinastia e con essa il Ducato di Castiglione e del Chiugi. Viene insediato un legato di nomina pontificia e il Palazzo Ducale diventa di proprietà della Camera Apostolica.

1870, il Comune diviene proprietario del Palazzo della Corgna.





Tuesday, 14 December 2010

From the American Museum of Natural History of New York to Perugia, Gubbio and Assisi




In English:
There are 3 exhibition in which the Pianeta che Cambia it splits and the shows are all of American Museum of Natural History of New York:

Climate
An exhibition of images, interactive installations, simulations through which the visitor can see, in person, understand the impacts that an energy choice over another may be to climate change. The exhibition also features representations of alternative energy sources: solar, wind, nuclear energy. In addition, a documentary on the subject of Piero Angela.
Climate takes place in Perugia, Palazzo Baldeschi, from 2 October 2010 to June 5, 2011.

Dinosaurs
The exhibition is staged in Gubbio near the site of Bottaccione's geological gorges, and is a real zoo where visitors can immerse themselves in the world of dinosaurs so close by reconstruction of skeletons, fossils, prehistoric ecosystems ... In fact an amazing experience for all the people!

Dinosaurs take place in Gubbio, Palazzo dei Consoli, from November 27, 2010 until April 25, 2011.


Water
The Water equals life, better, H2O = Life is the formula that sums up the significance of this exhibition. One way and an opportunity to reflect on the power and importance of this great force of nature, a way to understand the issues of water availability and invites them to be custodians of this resource.

Water is held in Assi, Palazzo Bonacquisti, from 2 October 2010 to May 15, 2011.

Date
From 01 October 2010 to 5 June 2011
Address
Perugia, Assisi, Gubbio
Internet Site
www.ilpianetachecambia.it


In Italiano:

Perugia, Assisi e Gubbio ospitano tre esposizioni dell’American Museum of natural History di New York dal nome il Paese che cambia.

Dall’American Museum of Natural History di New York arrivano tre esposizioni dedicate alla Terra.

Tre le sezioni tematiche: Clima, Acqua e Dinosauri, che verranno ospitate nelle citta’ umbre di Perugia, Assisi e Gubbio.

La prestigiosa iniziativa di respiro internazionale si propone di mostrare e spiegare scientificamente le cause dei tanti cambiamenti climatici degli ultimi anni, senza mai creare allarmismo ma cercando, piuttosto, di accrescere nei visitatori la capacita’ critica per affrontare e interpretare, con gli strumenti piu’ adatti, le sfide future.

L’iniziativa, che si svolge sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, della Presidenza del Consiglio, del Ministero dell’Ambiente, del Ministero della Gioventu’ e della Rappresentanza in Italia della Commissione europea.


L’ingresso alle tre mostre è regolato per fasce orarie. Prenotando la visita si ha la certezza dell’ingresso ed è sufficiente presentarsi in biglietteria 10 minuti prima per ritirare il titolo prenotato. Il servizio di prenotazione è gratuito.


Le mostre sono aperte dal martedì alla domenica:
- fino al 31 ottobre 2010 e a partire dal 1°aprile 2011 dalle 10 alle 19
- dal 1°novembre 2010 al 31 marzo 2011 dalle 10 alle 18
Sono chiuse il lunedì e il 25 dicembre e il 1 gennaio 2010. Sono invece regolarmente aperte il 1 novembre, 27 dicembre e 3 gennaio. L’ingresso è garantito fino a 45 minuti
prima della chiusura.

Biglietti
Le tariffe indicate si applicano in ciascuna delle tre mostre alla prima visita, mentre le tariffe indicate tra parentesi si applicano a chi esibisce il coupon della visita precedente. Infatti, per facilitare il circuito delle 3 mostre, dopo la visita in una prima sede, l’ingresso alle altre mostre è scontato del 50%, grazie ad un apposito coupon rilasciato con ogni biglietto emesso.
Intero € 10,00 (€ 5,00 per i possessori del coupon della visita precedente); Ridotto € 8,00 (€ 4,00 per i possessori del coupon della visita precedente) gruppi di almeno 15 persone, maggiori di 65 anni, studenti universitari e titolari di apposite convenzioni; Ridotto speciale € 4,00 (€ 2,00 per i possessori del coupon della visita precedente) minori di 18 anni e allievi delle scuole elementari, medie e superiori; Gratuito per minori di 6 anni, un accompagnatore per gruppo, due accompagnatori per scolaresca, giornalisti con tesserino.


Clima: 2 Ottobre – 5 Giugno 2011
Palazzo Baldeschi, Corso Vannucci, Perugia

Acqua: 2 Ottobre – 15 Maggio 2011
Palazzo Bonacquisti, Piazza del Comune, Assisi

Dinosauri: 27 Novembre – 25 Aprile 2011
Palazzo dei Consoli, Piazza Grande, Gubbio

Sull'Amiata e in Val D'orcia tra miniere, mercatini e musei



La magia del natale…
sull’amiata e in val d’orcia tra miniere e musei

Mercatino di Natale

Tutte le Domeniche di Dicembre

8 Dicembre, 24 Dicembre
ore 9:30-12:30 e ore 15:00-19:00

e dal 30 Dicembre al 6 Gennaio
ore 15:00-19:00

Abbadia San Salvatore
Ex Officina Meccanica

Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore

18 DICEMBRE 2010
ore 10.00-13.00 Torre dell’Orologio Archivi minerari aperti; visite guidate gratuite. A cura della Dott.ssa Barbara Adamanti – Su prenotazione al 0577.778324 o 0577 770317

ore 16.30 Ex Officina meccanica – area mineraria presentazione edizione diario manoscritto di Vincenzo Spirek
A cura della Prof.ssa Marina Calloni e della Dott.ssa Barbara Adamanti, in collaborazione con l’Ass.Amici del Museo di
Abbadia.

19 DICEMBRE 2010
ore 9.30-12.30/ore 15.00-19.00 ex officina meccanica area mineraria Mercatini di Natale. Nell’occasione verrà offerta bruschetta con l’olio nuovo! Ingresso gratuito. Visite alla miniera di Abbadia San Salvatore con il treno dei minatori.(per adulti e bambini accompagnati da un adulto.) Durata della visita 1 ora e mezzo – Costo € 8,00 adulti, € 6,00 bambini (su prenotazione Tel. 0577 778324)

ore 10.00-13.00 Torre dell’Orologio Archivi minerari aperti; visite guidate gratuite. A cura della Dott.ssa Barbara Adamanti – Su prenotazione al 0577 778324 o 0577 770317

ore 10.00 Ciaspolata & aperitivo Escursione con racchette da neve nei boschi del Monte Amiata, con aperitivo presso un rifugio. Costo € 16,00 a persona (comprende noleggio attrezzatura, accompagnatore, aperitivo), su prenotazione Tel. 0577 778324

ore 17.00-19.00 Ex officina meccanica BABBO NATALE IN MINIERA!

24 DICEMBRE 2010
ore 9.30-12.30 /ore 15.00-19.00 ex officina meccanica area mineraria Mercatini di Natale. Nell’occasione verrà offerta bruschetta con l’olio nuovo! Ingresso gratuito.
Visite alla miniera di Abbadia San Salvatore con il treno dei minatori.(per adulti e bambini accompagnati da un adulto.) Durata della visita 1 ora e mezzo – Costo € 8,00 adulti, € 6,00 bambini (su prenotazione Tel. 0577/778324)

ore 11.00-12.30 Ex officina meccanica BABBO NATALE IN MINIERA!

ore 16/17 Caccia al tesoro in miniera… con Biancaneve e i sette nani! Animazione per bambini. Costo € 5,00 a persona

ore 18.00 – portici Palazzo Comunale cerimonia di accensione delle Fiaccole Benedizione del fuoco e accensione delle Fiaccole. Dalle 18.30 fino a tarda notte:
FIACCOLE DI NATALE Cori natalizi.

25 DICEMBRE 2010
ore 10.00 e ore 16.00 visite guidate con gli ex minatori alla miniera di Abbadia San Salvatore. Museo MInerario € 6,00 a persona.

26 DICEMBRE 2010
ore 9.30-12.30 /ore 15.00-19.00 ex officina meccanica area mineraria Mercatini di Natale. Nell’occasione verrà offerta bruschetta con l’olio nuovo! Ingresso gratuito.
Visite alla miniera di Abbadia San Salvatore con il treno dei minatori.(per adulti e bambini accompagnati da un adulto.) Durata della visita 1 ora e mezzo – Costo € 8,00 adulti, € 6,00 bambini (su prenotazione Tel. 0577/778324)
ore 10.00 Ciaspolata & aperitivo Escursione con racchette da neve nei boschi del Monte Amiata, con aperitivo presso un rifugio. Costo € 16,00 a persona (comprende noleggio attrezzatura, accompagnatore, aperitivo), su prenotazione Tel. 0577 778324.

27/28/29 DICEMBRE 2010
ore 10.00 e ore 16.00 visite guidate con gli ex minatori alla miniera di Abbadia San Salvatore. Museo MInerario € 6,00 a persona.

29 DICEMBRE 2010
ore 21.00 Ciaspolata in notturna & grigliata! Escursione con racchette da neve, arrivo sulla Vetta del Monte Amiata e grigliata presso un rifugio. Costo escursione € 15,00 a persona (comprende noleggio attrezzatura e accompagnatore). Costo cena con grigliata presso Rifugio € 20,00 a persona. Partenza Loc. Marsiliana. Su prenotazione.

il 30 e 31 DICEMBRE 2010 e dal 1° al 6 GENNAIO 2011
ore 9.30-12.30 /ore 15.00-19.00 ex officina meccanica area mineraria: Mercatino di Natale.
Nell’occasione verrà offerta bruschetta con l’olio nuovo! Ingresso gratuito.
Visite alla miniera di Abbadia San Salvatore con il treno dei minatori (per adulti e bambini accompagnati da un adulto.) Durata della visita 1 ora e mezzo – Costo € 8,00 adulti, € 6,00 bambini (su prenotazione Tel. 0577 778324)

30 DICEMBRE 2010
ore 9.00 scursione naturalistica Il Sentiero delle Sorgenti. Visita alle Sorgenti del Vivo. Costo € 15,00 a persona – Spostamenti con auto propria – Ritrovo Coop Vivo d’Orcia (Via Fontana Vecchia) – Durata delle attività: 3 ore. Possibilità di pranzare presso Ristorante tipico in loco (non compreso nel prezzo).

2 GENNAIO 2011
ore 9.00 Escursione storico naturalistica Bagno Vignoni e il Parco dei Mulini. Proseguimento in direzione di Vignoni alto con sosta presso azienda vinicola per degustazione del vino Dop Orcia.
Costo € 15,00 a persona (guida + degustazione) – Spostamenti con auto propria – Ritrovo Parcheggio Pullman Bagno Vignoni. Durata delle attività: 3 ore

ore 21.00 Ciaspolata in notturna & grigliata! Escursione con racchette da neve, arrivo sulla Vetta del Monte Amiata e grigliata presso un rifugio. Costo escursione € 15,00 a persona (comprende noleggio attrezzatura e accompagnatore). Costo cena con grigliata presso Rifugio € 20,00 a persona. Partenza Loc. Marsiliana. Su prenotazione.

5 GENNAIO 2011
ore 17.00-19.00 ex officina meccanica La Befana dei Minatori!

6 GENNAIO 2011
ore 9.00 Escursione naturalistica Il Sentiero delle Sorgenti. Visita alle Sorgenti del Vivo. Costo € 15,00 a persona – Spostamenti con auto propria – Ritrovo Coop Vivo d’Orcia (Via Fontana Vecchia) – Durata delle attività: 3 ore. Possibilità di pranzare presso Ristorante tipico in loco (non compreso nel prezzo)

ore 17.00 – 18.00 Visite animate in miniera con il treno dei Minatori e Jack Sparecchia su prenotazione. Costo € 6,00 a persona.

MUSEO DIOCESANO PIENZA

dal 4 DICEMBRE 2010 al 1 GENNAIO 2011
Mostra fotografica e modellismo Vigili del Fuoco Comando Provinciale di Siena – Dist Montepulciano. Atrio del Museo
Diocesano.

8 DICEMBRE 2010
ore 15.30 in poi Alla ricerca di Babbo Natale! Forse non tutti sanno che all’interno delle sale del Museo Diocesano si trova raffigurato Babbo Natale. Verranno offerti dolci a tutti i bambini. Costo € 6,00 a persona. Ritrovo: Museo Diocesano.

8 DICEMBRE, 24 DICEMBRE e dal 26 DICEMBRE 2010 al 6 GENNAIO 2011
ore 11.30 e ore 15.30 Visite guidate alle collezioni del museo

24 DICEMBRE 2010
ore 11.30-12.30 Babbo Natale al Museo Diocesano. Animazione per bambini.

5 GENNAIO 2011
ore 15.30-16.30 Arriva la Befana… al Museo Diocesano Animazione per bambini.

Informazioni

Le attività si svolgono solo su prenotazione, trasferimenti con mezzo proprio, informazioni e prenotazioni:
(tutti i giorni ore 9.30/12.30 e 15.30 18.30) consorzio terre di toscana
Tel. 0577 778324

Il menu di Natale della Loggetta

La Loggetta

Osteria in Paciano


Menù alla carta di Natale


Antipasto della tradizione (frittata al tartufo – mortadella di cinghiale — coratella … )

Tagliere del bosco ( salumi misti di cinghiale, cervo, agnello e crostini )

Vellutata di verdure con crostini di pane

Selezione di formaggi pregiati con confetture Le Tamarici

Tagliatelle al ragù d’oca

Chicche fatte a mano con zafferano e scaglie di mandorle

Ravioli di patate con ragù bianco di coniglio

Filetti di baccalà fritto con tortino di verdure e scamorza

Coniglio all’etrusca

Maialino da latte croccante con patate

Dolci della casa


Tel. 075830144 — 3487105120 www.osterialaloggetta.com info@osterialaloggetta.com


Friday, 10 December 2010

Cortona's best: Osteria del teatro... Noi ci siamo innamorati!


OSTERIA DEL TEATRO, CORTONA, LA PIU' BUONA!

Ogni volta che andiamo a Cortona, non possiamo non fermarci all'Osteria del teatro. Anzi, spesso e volentieri, è il ristorante stesso la meta delle nostre escurzioni.

Nel centro storico ed all'interno di un palazzo del 500, l'Osteria del Teatro mette tutti a proprio agio, cordialità e gentilezza con un piccolo tocco di romanticismo.

Tutto è eccellente ed impeccabile, per non parlare della lista dei vini, leggendola i nostri occhi assumono la forma di cuoricini...

Dal Brunello di Montalcino “Biondi Santi” ‘99 docg o “ Poggio di Sotto “ ‘99 doc, al Nobile di Montepulciano Riserva grandi Annate “Avignonesi” ‘03 docg. Dal Nobile di Montepulciano Asino e “Poliziano” ‘05 docg o Nobile di Montepulciano Antica Chiusina “Fattoria del cerro” ‘03 docg. Da GuidoAlberto Sangiovese merlot cabernet “ “Tenuta S. Guido” '02 a Flaccianello della Pieve “ Fontodi “ ‘04 Panzano difficile sceglire tra le oltre 500 etichette selezionate e conservate in una cantina a temperatura controllata.

Ecco di seguito la lista dei nostri piatti preferiti:

Tra gli Antipasti:

CARPACCIO DELLO CHEF con un pò di fantasia abbinamento di varie verdure carne e formaggi
TRIS DI ZUPPE TOSCANE proposta di tre zuppe dalle più classiche alle meno conosciute ma sempre tradizionali
TERRINA DELLA SETTIMANA di carni ,di verdure ,di formaggio o di tutti e tre perché sempre originali e sorprendenti ricalcando antichi sapori
FONDUTA AL TARTUFO Un classico abbinamento Di formaggio fuso con tartufo fresco

Tra i Primi piatti:

RISOTTO UBRIACO con COSCE di QUAGLIA sapori decisi con l’ausilio di Fegatini e rosmarino
FARFALLE UBRIACHE di NOBILE e PANCETTA la pasta fatta con farina e vino quindi un piatto per bevitori
dal sapore deciso intenso

CAPPELLETTI AROMATICI al POMODORO ripieno di carne di manzo stufato con un piacevole aroma di limone
POLENTA con SUGO di CASTRATO polenta morbida con salsa di castrato E un netto sentore di rosmarino
STROZZAPRETI alle NOCI la semplicità di una pasta fatta solo di acqua e farina con un pesto di noci in olio di oliva
FAGOTTINI di PECORINO con CARCIOFI il sapore dolce del pecorino fresco contrapposto all’aroma intenso dei carciofi trifolati e dell’olio nuovo
PAPPARDELLE al CACAO sulla LEPRE da un classico sugo tradizionale ricco di aromi decisi con il giusto connubio dolce forte
GNOCCHI RIPIENI al BACCALA’ MANTECATO e SEDANO rivisitazione di un piatto tipico toscano dove la sapidità è smorzata dalle patate e dal sedano
RAVIOLI di PATATE ai FUNGHI PORCINI un ripieno tipico del casentino proposto con dei porcini trifolati per bilanciarne i sapori
MEDAGLIONI di CANNELLINI al PESTO di SALVIA cosa dire di questo abbinamento di sapori di altri tempi che lascia il palato pieno di aroma
CAPPELLETTI alla VERZA TARTUFATI un abbinamento insolito ma interessante con tartufo fresco a scaglie
RAVIOLI di SELVAGGINA al PROFUMO di ARANCIO interessante sentire L’equilibrio di questo piatto e la sua delicatezza

Tra i Secondi piatti

BISTECCA alla FIORENTINA alta con il filetto servita bella calda ma al sangue come deve essere

SELLA di CONIGLIO agli AROMI TOSCANI piatto volutamente complesso di sapori dall’aglio candito al finocchietto, al rosmarino e alla salvia
PETTO D' ANATRA alle OLIVE NERE le olive nere cosi come l’olio nuovo Rendono questo piatto assai appetitoso
COSTOLETTE D' AGNELLO al ROSMARINO una salsa decisa di rosmarrino per accompagnare questo agnello rosolato
CARRE’ di AGNELLO in CROSTA alle ERBETTE AROMATICHE Timo rosmarino e pane grattato per questo piatto
CINGHIALE in UMIDO con POLENTA GRATINATA cucinato nel più classico dei modi ricco di spezie per ottenere un impressione più di selvaggina
FILETTO al VIN SANTO E SCALOGNO alla ricerca del giusto rapporto tra il dolce del vin santo e l’aroma intenso dello scalogno
FILETTO AL LARDO DI COLONNATA E PRUGNE alla ricerca dell’equilibrio
Tra grassezza e acidità tra gli aromi e la dolcezza
FILETTO al TARTUFO un classico per esaltare il profumo e l’intensità di questo tubero

Tra i Dolci:

PERE con CIOCCOLATO FUSO pere cotte in sciroppo con aromi con Cioccolato fondente caldo
SEMIFREDDO CANTUCCI e VIN SANTO un modo diverso di presentare un abbinamento storico
FONDUTA di CIOCCOLATO e FRUTTA
SFOGLIATA di CASTAGNE al ROSMARINO una rivisitazione del classico castagnaccio toscano
MOUSSE ai CACHI curiosa ed insolita
IL MIO TAGLIERE DI CIOCCOLATO cioccolato di varie proivenienze temperato a mano e aromatizzato con molta fantasia

In english:

Everytime we go to Cortona, our aim is to stop at Osteria del teatro for lanch or dinner. Charming but genuine, owned by Emiliano Rossi, experienced and friendly chef...

it is our best restaurant in the city.

Everything is excellant, and not to mention the wine list! We're in love!

From Brunello di Montalcino “Biondi Santi” ‘99 docg or “ Poggio di Sotto “ ‘99 doc, to Nobile di Montepulciano Riserva grandi Annate “Avignonesi” ‘03 docg.

From Nobile di Montepulciano Asino e “Poliziano” ‘05 docg or Nobile di Montepulciano Antica Chiusina “Fattoria del cerro” ‘03 docg.

From GuidoAlberto sangiovese merlot cabernet “ “Tenuta S. Guido” '02 to Flaccianello della Pieve “ Fontodi “ ‘04 Panzano. No way to describe this excellant selection of more than 500 wines (all preserved in a temperate cave).

Reading the wine list my eyes turns heart shapes!

The trattoria allows you to enjoy tasty and sought Cortona cooking in a unique setting: a '500 building totally renovated and restored to original splendor. Three different settings welcomes you in an elegant and very exclusive atmosphere.

Here you are the list of only some of ours favorites dishes at the trattoria:

As Starters

CHEF’S CARPACCIO: surprising matching of meats, vegetables and cheeses

THREE TUSCAN SOUPS: among the most traditional ones, a proposal of three soups, from the most classical to the less known ones.
TERRINA DELLA SETTIMANA, WEEKLY BASIN: a dish with meat, vegetables or cheese, or, according to the chef’s creativity, an amazing dish with all of them, full of old tastes
TRUFFLE FONDUE: a classical matching of melted cheese and fresh truffle.
RISOTTO UBRIACO CON COSCE DI QUAGLIA, drunken rice with quail legs: strong flavours, to which we add chicken liver and rosemary

FARFALLE UBRIACHE DI NOBILE E PANCETTA, drunken farfalle pasta with Nobile wine and bacon: an ideal dish for those who love wine. A strong and excellent taste

CAPPELLETTI AROMATICI al POMODORO, cappelletti pasta flavoured with tomato: cappelletti stuffed with stewed beef meat. A pleasant lemon taste inside.

POLENTA con SUGO di CASTRATO, soft polenta (maize porridge) with mutton sauce. A good smell of rosemary

PAPPARDELLE al CACAO sulla LEPRE, wide ribbon noodles with cocoa on the hare: classic sauce with intense tastes and the right balance between sweet and strong

CAPPELLETTI alla VERZA TARTUFATI, cappelletti pasta with savoy and truffle: an unusual but interesting matching, where truffle is fresh and cut in slivers

RAVIOLI di SELVAGGINA al PROFUMO di ARANCIO, ravioli pasta with game and orange


Second Courses

BISTECCA alla FIORENTINA, high steak served hot but blood cooked as it is meant to be


SELLA di CONIGLIO agli AROMI TOSCANI, rabbit saddle with Tuscan flavours: a complex dish, whose aromas are candide onion, fennel, sage and rosemary
STRACCETTI al CHIANTI, an intense taste where it is evident the Chianti wine sauce among the small beef pieces of meat
FILETTINI di MAIALE alle MELE e CAFFE’, pork small fillets with apples and coffee: a reinterpretation of an old Medieval recipe. Tastes are melted in a pleasant presence of sweet and strong tastes
FARAONA ai FUNGHI PORCINI, cep mushrooms guinea-fowl: classic matching with an intense taste that wants to exalt cep mushrooms taste and smell
COSTOLETTE D' AGNELLO al ROSMARINO, lamb chops with rosemary: an intense rosemary sauce that goes with this lamb after a quick browining
CARRE’ di AGNELLO in CROSTA alle ERBETTE AROMATICHE, lamb, bread with aromatic herbs: rosemary, thyme and breadcrumbs
CINGHIALE in UMIDO con POLENTA GRATINATA, stewed wild boar with maize porridge (polenta) cooked au gratin: wild boar cooked in a traditional way, rich of spices that release an intense taste
FILETTO al PEPE ROSA e PECORINO, pink pepper fillet with pecorino cheese: rich smells melt together for an intense but delicate taste
FILETTO al VIN SANTO E SCALOGNO, fillet in holywine and green onion: the right balance between the sweet taste of the holywine and the intense flavour of the green onion
FILETTO AL LARDO DI COLONNATA E PRUGNE, fillet in Colonnata bacon fat and plums: the fat meets the sourness inside aromas and sweetness
FILETTO al TARTUFO, truffle fillet: a traditional plate that gives value to the smell and richness of this tuber

Desserts


PRUGNE COTTE nel SANGIOVESE e UVA PASSA, plums that are cooked in Sangiovese wine with raisins: a sort of vin brulè, in order to warm you a little bit
PERE con CIOCCOLATO FUSO, pears with melted chocolate, syrup cooked pears with aromas and hot plain chocolate
SEMIFREDDO MIELE e NOCI, honey and nuts semifreddo (soft ice-cream), a curious and intriguing matching
FONDUTA di CIOCCOLATO e FRUTTA, chocolate and fruit fondue (minimum for two persons)
TORTINO di CAROTE con MARMELLATA al RADICCHIO, carrots cake with chicory: an unusual cake, based on an unusual matching
SFOGLIATA di CASTAGNE al ROSMARINO, chestnut and rosemary puff-pastry cake: a revision of the ancient Tuscan ‘castagnaccio’ recipe (chestnut cake)
MOUSSE ai CACHI, persimmon mousse: unusual and attractive cake
IL MIO TAGLIERE DI CIOCCOLATO, my chocolate cutting board: different kinds of chocolates hand-softened with the addiction of many aromas


Attenzione, giorno di chiusura: Mercoledì Closed on Wendesday

Osteria del Teatro,Via Maffei, 2 Cortona - Arezzo
+39.0575.630556


info@osteria-del-teatro.it

LIVE MUSIC AND SELECTED APERITIVES AT LA TORRETTA

LIVE MUSIC AND SELECTED APERITIVES AT LA TORRETTA

WINE, FOOD AND MORE...



Nel centro storico di Chianciano, finalmente luogo diverso dalle oscenità degli alberghi fantasmi e delle orrende costruzioni anni 80 della cittadina toscana.

Atmosfera romantica, buon vino, buon cibo e libri!! Finalmente si respira cultura anche a tavola!

Da non perdere le serate con musica Live! e gli ottimi aperitivi.

Finalmente una selezione di musica Jazz, Soul, e Samba di respiro internazionale!


10 Dicembre - 10th of December
Gil Badarò Trio
Bossa nova / Samba / Reggae
Gil Badarò chitarra e voce, Michele Zappatini batteria
Pietro Moroni basso elettrico
www.myspace.com/gilbadaro

17 Dicembre - 17th of December
Beacon Street Trio
Jazz
Achille Succi Sax alto e clarinetto basso, Andrea Melani batteria
Silvia Bolognesi contrabbasso
www.myspace.com/beaconstreet


Tel: + 39 057831073
www.latorrettachianciano



Wednesday, 8 December 2010

Night welness at Terme Sensoriali di Chianciano


Ancora più relax alle terme sensoriali di Chianciano con le aperture notturne e la festa di capodanno!

Ecco per voi il programma dettagliato:

31 DICEMBRE:
Capodanno al Sensoriale Sensoriale, serata con buffet, euro 150 a persona.


1 GENNAIO 2011: sabato, apertura ore 15,30

+ Notti dei sensi: dalle ore 21,30 alle 1,30- costo 45 euro


2 GENNAIO 2011: Notti dei sensi dalle ore 21,30 alle 1,30, costo 45 euro


Salone sensoriale di Terme di Chianciano
Info e prenotazioni 848800243
www.termesensoriali.it


En English:

Thermal welness

Thermal waters and muds are the precious basic ingredients of the wellness treatments. In the relaxing thermal atmosphere, the Salone sensoriale, the Wellness Centre and Terme Sillene offer a wide range of beauty treatments both for men and women to help regain physical and mental wellbeing. Aesthetic medicine provides the means and instruments to remodel and rejuvenate body and face, eliminating wrinkles and imperfections.
Don't miss the night happenings:

31st of December:
New year day at the Sensoriale, buffet dinner, cost: 150 euro per person,

1st and 2nd of January:
Sensorial Thermal Night from 9.30 pm to 1.30 am night spa, cost: 45 euro per person. (On the 1st of january you can go at the spa from 3.30 pm.)


To receive information on the services offered by Terme di Chianciano please contact our call center 848800243
info@termechianciano.it
To receive information on the conference halls (Palamontepaschi, Salone Nervi and Sala Fellini) of Terme di Chianciano or make a reservation, please contact this number 057868256
segreteria@termechianciano.it


Tuesday, 7 December 2010

Toscana Gospel Festival, from the 8th of december to the 1st of January





Dall' 8 dicembre 2010 all'1 gennaio 2011
torna il grande gospel in Toscana:

19 appuntamenti, 19 feste, 19 emozionanti concerti
per uno dei più grandi festival di musica gospel d’Italia

From the 8th of December to the 1st of January,
19th Concerts by the Tuscany Gospel Festival


Il Toscana Gospel Festival ritorna per travolgere di emozioni e musica il pubblico toscano.
Il Festival celebra quest’anno la propria 15ma edizione che prenderà il via mercoledì 8 dicembre da Lastra a Signa e proseguirà fino al 1 gennaio 2011, toccando 17 città della Toscana.
Le chiese ed i teatri toscani vedranno esibirsi alcuni tra i gruppi gospel più famosi ed importanti del panorama musicale americano.


mercoledì 8 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Lastra a Signa, Chiesa della Natività di NS Gesù Cristo
THE MOTHERS OF GOSPEL
ingresso gratuito free entrance

venerdì 10 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Cascina, Auditorium del Polo Tecnologico di Navacchio
INSPIRATIONAL GOSPEL CHOIR OF HARLEM
ingresso gratuito free entrance

domenica 12 dicembre ore 17,00 (5.00 p.m)
Empoli, Centro Commerciale Empoli Centro
GOD & THE WOMEN
ingresso gratuito free entrance

domenica 12 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Massa e Cozzile, Chiesa di S. Maria Assunta
PASTOR RON GOSPEL SHOW
ingresso gratuito free entrance

giovedì 16 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Arezzo, Chiesa di San Francesco Stigmatizzato di Saione
SJUWANA BYERS & CHILDREN OF GOD
ingresso gratuito free entrance

venerdì 17 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Civitella in Val di Chiana, Teatro Moderno di Tegoleto
LAVORIA REESE & MANIFEST
ingresso: posto unico € 5,00 ticket: 5 euro

sabato 18 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Lucignano, Teatro Rosini
GOD’S ANGELS KNAGUI’S SOUL OF GOSPEL REVUE
ingresso gratuito free entrance

domenica 19 dicembre ore 16,30 (4.30 p.m)
Foiano della Chiana, Valdichiana Outlet Village
THE MOTHERS OF GOSPEL
ingresso gratuito free entrance

domenica 19 dicembre ore 16,30 (4.30 p.m)
Sansepolcro, Chiesa di San Francesco
QUIET PLACE
ingresso gratuito free entrance

lunedì 20 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Empoli, Collegiata di S. Andrea
ANTHONY MORGAN’S INSPIRATIONAL CHOIR OF HARLEM
ingresso gratuito free entrance

martedì 21 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Monte San Savino, Teatro Verdi
ANTHONY MORGAN’S INSPIRATIONAL CHOIR OF HARLEM
ingresso: posto unico € 5,00 ticket: 5 euro

mercoledì 22 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Chiusi, Teatro Mascagni
ATLANTA GOSPEL CHOIR
ingresso gratuito su prenotazione (dal 18 dicembre) presso la biglietteria del Teatro tel. 0578 227355
free entrance, book before calling: tel + 39 0578 227355

giovedì 23 dicembre ore 16,30 (4.30 p.m)
Foiano della Chiana, Valdichiana Outlet Village
DANIELLE WILSON AND THE TRUTH
ingresso gratuito free entrance

giovedì 23 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Montevarchi, Collegiata di San Lorenzo
KATIE GRAHAM Tribute To Mahalia Jackson
ingresso gratuito free entrance

sabato 25 dicembre ore 18,00 (6.00 p.m)
Montepulciano, Sala Polivalente ex Macelli
THE HARLEM MESSENGERS OF NEW YORK
ingresso € 10,00 - ridotto € 8,00
info e prenotazioni: Pro Loco Montepulciano tel. 0578 757341

Ticket: 8 euro, info and booking: + 39 0578 757 341

domenica 26 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Cortona, Auditorium Chiesa Sant'Agostino
GROWTH IN CHRIST COMMUNITY CHOIR
ingresso gratuito free entrance

lunedì 27 dicembre ore 21,30 (9.30 p.m)
Castiglion Fiorentino, Teatro Comunale
CHICAGO MASS CHOIR
ingresso gratuito free entrance

sabato 1 gennaio 2011 ore 17,00 (5.00 p.m)
Prato, Teatro Metastasio
NEW YORK STATE CHOIR
ingresso € 10,00
prevendita: biglietteria del Teatro Metastasio tel. 0574 608501

ticket: 10 euro, booking and info: + 39 0574 608501

sabato 1 gennaio 2011 ore 17,00 (9.30 p.m)
Siena, Teatro dei Rozzi
SPIRIT OF PRAISE
Info: Comune di Siena Direzione Cultura e Grandi Eventi
Servizio Teatri tel. 0577 292225 www.comune.siena.it/cultura
Prezzi biglietti: € 5 intero € 3 ridotto (per ultrasessantacinquenni e giovani fino a 29 anni)